Rapa viola e bianca

2,80 3,30 

La semina, il trapianto, la cura e la raccolta … abbiamo seguito tutto con pratiche di coltivazione naturale e attenti alla rigenerazione del suolo.

E’ possibile ordinare il prodotto singolarmente, scegliendo tra le quantità proposte oppure indicarlo come desiderato in uno degli assortimenti che proponiamo

La rapa è la radice grossa e carnosa della pianta Brassica rapa L., appartenente alla famiglia delle Crucifere o Brassicacee.

La famiglia dei cavoli, era molto amata dagli Etruschi, che ne apprezzavano sia il gusto che le proprietà benefiche. Abili agricoltori, commercianti e navigatori, li diffusero nel Mediterraneo (tra i corsi, sardi e siculi fino ai fenici e ai greci). I Romani si dice che  li usassero bollire insieme a una miscela di spezie, cipolla, vino e olio o li servissero accompagnati a salse cremose preparate con erbe aromatiche o vino, così come si racconta che usassero mangiarli crudi prima dei banchetti per far sì che l’organismo assorbisse meglio l’alcol.

 

Ricchissima di vitamina C, contiene vitamina A e β-carotene, del gruppo B e Acido Folico. Porta sali minerali come fosforo, calcio (le crucifere ne sono la principale fonte di origine vegetale), ferro e potassio.

MOLECOLE AMICHE

Clorofilla – aiuta la produzione di emoglobina contrastando l’anemia.

Mucillagini e fibre –  utili a livello intestinale nelle infiammazioni.

Tiocianati – da cui deriva lo zolfo minerale utilizzato nella medicina naturale e nella medicina cinese per la sua profonda azione detossificante.

Quercitina che come tutti i flavonoidi ha proprietà antiossidanti utili per la prevenzione verso malattie cardiovascolari e tumorali.

Gerfarnato – utile a rinforzare la mucosa dello stomaco e a proteggerla dagli acidi.

C’è comunque da ricordare che i tiocianati hanno tuttavia anche effetti negativi secondari poiché se consumati in eccesso e per lunghi periodi possono rallentare il metabolismo giacché inibiscono la secrezione dell’ormone tiroideo tiroxina e si legano allo iodio rendendolo meno disponibile. Possono inoltre aumentare i gonfiori addominali e portare a diarrea e flatulenza nei soggetti predisposti.

La si consuma generalmente cotta a vapore o bollita condita con l’olio extra vergine di oliva e un pochino di sale. Ottima anche al forno.

Nel Friuli la rapa è il componente principale di un tipico piatto locale friulano: la brovada.

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Kg

sacchetto da 1kg, sacchetto da 1 kg alleanza